Isola di Skye in Scozia: Guida alle visite (2019)

Post aggiornato su 
skye isola di scozia isole

L’Isola di Skye è uno dei luoghi più interessanti e da non perder se visiti la Scozia. Si tratta dell’isola più grande delle Isole Ebridi interne o inner Hebrides.

Quest’isola è conosciuta principalmente per la sua bellezza naturale. Sicuramente, se deciderai di vederla, non ti deluderà.

Se ti interessa fare un viaggio nell’Isola di Skye, non ti puoi perdere il nostro articolo, di seguito ti racconteremo che cosa potrai fare e vedere nell’Isola di Skye.

Visitare l’Isola di Skye: posizione e trasporto per arrivare all’isola

Come arrivare all’Isola di Sky

L’isola di Skye si trova nella parte occidentale della Scozia. Puoi dare un’occhiata alla mappa per orientarvi un po’ meglio, si trova al nord ovest di Glasgow ed Edimburgo, le città più importanti.

Vedi la posizione su Google Maps

Considerando le caratteristiche del territorio scozzese, ci sono tre modi per raggiungere l’isola di Skye.

  • Il primo, nonché più veloce, è attraversando il ponte di Skye. E’ un  ponte percorribile con l’auto, che unisce Kyle of Lochalsh (che puoi raggiungere in treno) e la cittadina di Kyleakin, che si trova già a sud dell’Isola di Skye. Se non vuoi andarci con la tua macchina, ci sono autobus diretti da Glasgow e Inverness fino all’Isola di Skye.
  • Il secondo, è prendendo un ferry CalMac (Caledonian MacBrayne) che tutti i giorni va da Mallaig, nelle Highlands occidentali, fino a Armadale, che si trova al sud di Skye. Non è molto comodo, però il panorama non è niente mae. Se sei a Mallaig con la tua propria auto, puoi caricarla nel traghetto, pagando un extra.
  • Infine, c’è un’azienda privata che offre un servizio di traghetto da Glenelg. Unisce quest’ultima con Kylerhea.

Una volta arrivato all’Isola di Skye, è facile muoversi al suo interno. Ti suggeriamo di visitare l’Isola con la tua proria auto,  dato che questo ti permette una maggiore flessibilità e addirittura, ti aiuta ad arrivare a luoghi che non sono serviti dal servizio di autobus. Nonostante questo, l’azienda Stagecoach unisce i principali paeselli.

Isola di Skye: Cosa visitare? Luoghi di maggiore interesse dell’Isola

L’Isola di Skye è piena di luoghi che vale la pena di visitare, anche se il numero di posti che riuscirai a vedere dipende principalmente dal tempo che trascorrerai sull’Isola di Skye. Il modo più comune di percorrere l’Isola di Skye, è quella in senso  antiorario: entra per il ponte di Skye, continua verso nord, poi vai verso ovest, a seguire dirigiti verso sud e poi vai a est.

Se percorri per intero le strade per fare escursionismo, probabilmente non farai a tempo di vedere l’isola in due giorni, che è il minimo per poter conoscere almeno un po’ l’isola.

In un giorno puoi visitare Kyleakin, fino alla penisola di Trotternish ed addirittura includere lo Skye Museum of Island Life. Il giorno seguente puoi andare dalla Coral Beach al Armdale Castle.

Quali sono i luoghi di interesse sull’Isola di Skye? 

Kyleakin

Kyleakin è il primo paesino che incontri quando entri dell’Isola di Skye attraverso il ponte. È un paese piccolino però molto pittoresco. Qui potrai vedere la zona del porto e anche le rovine del castello Moil.

Eas a’ Bhradain

Eas a’ Bhradain

A circa 25 minuti da Kyleakin (percorrendo la A87 verso Portree) troverai una cascata che si può vedere facendo un percorso a pedi per il sentiero che costeggia il parking. Tieni in considerazione che il cammino di solito è pieno di fango.

Sligachan

Se continui per altri 10 minuti per la stessa strada, arriverai a Sligachan. Non è un luogo molto conosciuto, però ti regalerà belle immagini, come il ponte in pietra con le montagne dei Cuillin sullo sfondo.

Portree

a 15 minuti dopo l’ultima tappa, arriverai a Portree, la città principale dell’Isola di Skye, È un buon posto per fermarsi a riposare, dato che li ci sono molti ristoranti, caffetterie o supermercati. Non ti puoi perdere le case colorate che ci sono nel porto.

Portree, Isola di Skye
Portree, Isola di Skye

Penisola di Trotternish

Per arrivare a questa zona, dovrai prendere la A855 da Portree. La penisola è lunga circa 32 chilometri e possiede alcuni  tra i migliori paesaggi dell’Isola di Skye.

Old Man of Storr

L’Old Man è una guglia che si trova sopra il Monte Storr. Si tratta di una rocca allargata che si può vedere da vari punti dell’Isola di Skye. Per fare la salita ad un passo a ritmo normale, ci si mette più o meno un’ora, però la vista dall’alto merita molto.

Kilt Rock

Si trova a 10 minuti dalla tappa precedente. E’ conosciuta anche con il nome di Mealt Falls, ed è uno dei posti turistici più importanti nell’Isola di Skye. Sono delle cascate prodotte dallo straripamento sul mare del Loch Melt, attraverso scogliere alte più di 50 metri.

Quiraing

Le Quiraing sono una serie di rocce e pinnacoli che dominano tutta la Baia di Staffin. La vista è spettacolare, anche se c’è da dire che la strada è un pochino tortuosa. E’ una strada con una sola corsia, che si trova tra valichi e scogliere. Nonostante ciò, è senza dubbio uno dei luoghi migliori dell’Isola di Skye.

Se ti piacciono le escursioni, è utile sapere che il percorso è di circa 7 km, dunque possono volerci circa 2 ore e mezza. Devi tenere conto del fatto che la difficoltà è media, dato che ci sono zone con poca visibilità. Se non vuoi fare trekking, puoi semplicemente camminare un po’ per godere del panorama circostante.

Coral Beach

Questa è la cartolina perfetta per gli amanti delle spiagge. Anche se non è la spiaggia più bella tra tutte, il colore dell’acqua è davvero attraente. Questo è dovuto ai sedimenti di corallo. Approfittando del fatto che si trova non lontano dalla spiaggia, si può anche vedere il castello a Clagain.

Dunvegan Castle

Altro luogo turistico fra i più importanti dell’ Isola di Skye. Il castello si trova ai piedi di un lago e circondato da un bosco. E’ associato al clan dei MacLeod. Si possono visitare sia il castello al suo interno e anche i suoi giardini. Inoltre puoi anche fare un giro in barca sul lago.

Tieni in considerazione che se non ci vai tra aprile ed ottobre, si può entrare solo con prenotazione ed in gruppo. Durante questi mesi è aperto tutti i giorni dalle 10 della mattina, alle 17:30. Il prezzo per gli adulti varia dalle £13 per il castello ed i giardini, e le £9 per i bambini. Se vuoi visitare solo i giardini, sono 2 sterline in meno per entrambe le tariffe.

Le gite in barca costano £7.50 (adulti) e £5.50 (bambini), se hai acquistato anche il biglietto per il castello. Hanno anche altri tipi di crociere, come quelle per la pesca.

Castello di Dunvegan
Castello di Dunvegan

Neist Point

A Neist Point si può arrivare direttamente dal castello, percorrendo la costa. Questa zona è considerato il miglior posto dell’Isola di Skye per poter avvistare delfini e balene. Il luogo dove si erige il faro, è a dir poco meraviglioso.

Fairy Pools

The Fairy Pools

Da questo punto entriamo dunque nella parte sud dell’Isola di Skye. Queste “Piscine delle Fate” o “Lago delle fate“, sono cascate che si trovano lungo la cordigliera dei Cuillin. Per arrivare alla prima piscina ci si mette 20-30 minuti, però se si vogliono vedere tutte, ci si impiegano circa 2 ore. Per poter raggiungere le Fairy Pools, devi andare fino a Carbost e proseguire in direzione Glenbrittle.

Armdale Castle

Se non ti dispiace fare una piccola deviazione verso i sud dell’ Isola di Skye (però poi dovrai prendere il traghetto fino a Mallaig), puoi anche andare a visitare Armdale Castle, del clan Donald. Ai giorni nostri costituisce un mezzo per salvaguardare la comprensione della storia e delle tradizioni del Clan Donald e del dominio delle isole.

La cosa principale qui sono i giardini e i sentieri che ci sono tutt’intorno al castello. Inoltre, quest’ultimo è pervaso dalla fauna selvatica come cervi o aquile reali.

Cosa fare nell’Isola di Skye

Musei

  • Museum of Island Life

    Skye Museum of Island Life: al nord dell’Isola di Skye, mostra come vivevano anticamente gli abitanti dell’isola.

  • Colbost Croft Museum: come il precedete, fa vedere lo stile di vita degli abitanti di Skye nel secolo XIX.
  • Bright Water Visitor Centre: questo museo mostra la storia locale e naturale di Kyleakin ed Eilen Ban.
  • Giant Macaskill Museum: Museo dedicato a Angus Macaskill, considerato il “vero gigante“, per il fatto di essere l’uomo più alto della storia (2,36 m), senza soffrire di gigantismo.
  • Skyeskyns: E’ l’unica fiera tradizionale della conceria in Scozia. Offre visite guidate per poter conoscere la storia del cuoio e della pelle di pecora.

Skye Cruise

Skye cruises offre escursioni panoramiche in barca da Uig. Durano due ore e mezza e a bordo troverete aperitivi e bevande. Con questa crociera potrai godere della vista di un paesaggio spettacolare e di molta vita selvatica , come aquile di mare, pinguini o foche.

Talisker Distillery & Visitors Centre

La distilleria originale nell’Isola di Skye, è situata nella costa del Loch Harport  ed offre una vista meravigliosa dei Cullins. Per £10, organizza tour dalla durata di 45 minuti.

Percorso Consigliato di 2 Giorni per Visitare l’Isola di Skye

Come hai visto, Skye ha molte cose da offrire ai suoi visitatori, perciò ti proporremo un percorso di 2 giorni per poter visitare almeno le cose più importanti.

Giorno 1

Il primo giorno del vostro percorso al nord dell’isola, inizia nel paese di Uig, dato che è qui che si trova il Fairy Glenn. Potrete notare che ci sono svariati luoghi con il nome di fair, in quanto si crede che in Scozia ci siano molte fate.

Coral Beach

da Uig, per arrivarci, dovrete uscire dal paese imboccando l’A87 e dirigervi a Sheader. Quando arriverete ad un piccolo lago, sarà il momento di lasciare li la vostra auto. Il Fairy Glenn si trova proprio dall’altra parte.

La fermata seguente è il Dunvegan Castle: vi abbiamo già anticipato che vale abbastanza la pena dare uno sguardo all’interno e passeggiare lungo i suoi giardini.

In seguito, dirigetevi verso la cristallina Coral Beach. Lo ripetiamo: non è la spiaggia più bella, ma il paesaggio è molto particolare e le sue acque vi lasceranno a bocca aperta.

L’ultima parola del giorno va lasciata al Faro Neist Point. Ci metterete un’ora e mezza ad arrivare. Senza dubbio è uno dei migliori paesaggi naturali dell’Isola di Skye. Preparatevi a fare esercizio fisico, in quanto la camminata sarà lunga. In ogni caso, ne vale proprio la pena!

Vedi su Google Maps il percorso del giorno 1

Giorno 2

Questa giornata sarà addirittura più completa della precedente. Dovrete continuare per la stessa strada del giorno prima.

Se volete, ovviamente, potete sempre invertire l’ordine dei giorni.

Se state soggiornando al nord dell’isola, potrete cominciare il percorso proprio da qui. Altrimenti, vi suggeriamo di cercare un posto dove dormire proprio in queste zone, dato che sarete più vicini all’isola di Skye.

Old Man of Storr

Il primo luogo da visitare è lo Skye Museum of Life per immergervi completamente nella vita locale e conoscere i loro usi e costumi. Dopo alcune ore di viaggio, arriverete a Quiraing. Qui potrete decidere se darci semplicemente un’occhiata o fare un po’ di escursionismo.

Dopodiché, dirigetevi alle cascate di Kilt Rock Mealt Falls, uno dei principali punti turistici di queste terre. A 10 minuti circa si trova un pinnacolo, il pinnacolo di Old Man of Storr. Probabilmente qui rimarrete per un paio di ore.

Come ultima meta di questo vostro viaggetto nell’Isola di Skye, dirigetevi verso il sud dell’isola. Arriverete così alle Fairy Pools, le cascate che si trovano nella cordigliera dei Cuillin.

Vedi su Google Maps il percorso del giorno 2

Fermate consigliate in Scozia in direzione dell’Isola di Skye

Se vi trovate in Scozia e vi dirigerete autonomamente verso l’Isola di Skye, potrete fare alcune fermate lungo il tragitto per visitare altri luoghi impressionanti del paese. Certamente potrete farlo anche al contrario, dopo aver visitato l’isola.

Glenfinnan Viaduct

Sia che siate ad Edimburgo o Glasgow, la prima fermata consigliata è il Loch Lomond, il lago più grande di Scozia, Dopo potrete dirigervi verso Glencoe, nelle Highlands.

Vi imbatterete anche nel Fort William, dove si trova il Glenfinnan Viaduct, che riconosceranno sicuramente i fans di Harry Potter.

L’ultima fermata prima di arrivare allo Skye Bridge è il castello di Eilean Donan Castle, il castello più famoso di Scozia.

 

Vedi la posizione su Google Maps

Dove Dormire nell’Isola di Skye

La maggior parte degli alloggi nell’Isola di Skye, sono bed and breakfast e non hotel. Nonostante i prezzi siano un po’ più alti che in Scozia, vi conviene e l’ambiente è abbastanza buono.  Dato che sono gestiti da famiglie, potrete ricevere informazioni e consigli utili per il vostro viaggio stesso dai proprietari.

Dove Mangiare nell’Isola di Skye

In quest’isola, potrà capitarvi di dover guidare per molte ore nel mezzo del nulla, ma nel momento in cui troverete un paese, sicuramente troverete molti posticini per mangiare senza problemi. Nella maggior parte di questi, si servirà cibo tradizionale; se vorrete qualcosa di più easy, potrete dare un’occhiata ai supermercati ed ai negozi di alimentari dove potrete acquistare spuntini per il viaggio.

Nella zona di Dunvegan, puoi provare il The Old School Restaurant.

Vedi il percorso su Google Maps

Percorso Completo per l’Isola di Skye

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile nel caso in cui vogliate visitare questa bellissima isola scozzese. Se ci siete stati e volete condividere la vostra esperienza o darci dei consigli, vi leggeremo nei commenti qui sotto! 🙂

Ti è piaciuto questo articolo?
Commenti