La Guida Completa e Aggiornata per Visitare il British Museum di Londra

Post aggiornato su 
british museum londra orari opere
Posizione
Orario
  • Tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:30, tranne il venerdì, che chiude alle 20:30.
  • Chiuso dal 25-25 dicembre e Capodanno.
Come Ottenere
  • Autobus: Le linee 1, 8, 19, 25, 38, 55, 98 e 242 fermano a New Oxford Street. Le linee 10, 14, 24, 29, 29, 73, 134 e 390 si fermano a Tottenham Court Road e Gower Street. Le linee 59, 68, X68, 91, 168 e 188 si fermano a Southampton Row.
  • Metro: Le stazioni più vicine sono Holborn, Russer Square, Godge Street e Tottenham Court Road.
  • Bicicletta: le biciclette possono essere parcheggiate all'interno delle porte del museo sulla Great Russell Street. Se si desidera noleggiare una bicicletta, il posto più vicino si trova all'angolo quando si lascia il museo.
  • Coche: parcheggio in Piazza Bloomsbury, WC1A 2RJ.
Prezzo
  • Ingresso gratuito.
Non incluso in London Pass Incluso in Bus Turistico
Acquista i biglietti

Visitare il British Museum è come compiere un viaggio attraverso il tempo e lo spazio: significa esplorare la storia a partire dai suoi dettagli, svolgere un pellegrinaggio verso la conoscenza alle radici della cultura. Significa, in definitiva, sperimentare e scoprire le origini dell’umanità.

Più di sette milioni di pezzi e oggetti storici venuti da tutti gli angoli della terra e da ogni epoca, cinque piani, più di novanta sale, una storica sala da lettura e conferenze e attività a non finire per tutti i tipi di pubblico formano quello che oggi è il British Museum, un grande complesso culturale situato nel cuore di Londra.

Per questo e per molti altri motivi, il British Museum rappresenta una visita imprescindibile. In questo post ti diamo tutte le informazioni necessarie per organizzare al meglio la tua visita al British.

Tutto ciò che occorre sapere per visitare il British Museum


 Great Russell St, Bloomsbury, London WC1B 3DG, Regno Unito 

British Museum su Google Maps

Coma Arrivar

  • MetroLe stazioni più vicine sono Holborn, Russer Square, Godge Street e Tottenham Court Road.
  • AutobusLe linee 1, 8, 19, 25, 38, 55, 98 e 242 fermano in New Oxford Street. Le linee 10, 14, 24, 29, 73, 134 e 390 fermano in Tottenham Court Road e in Gower Street. Le linee 59, 68, X68, 91, 168 e 188 fermano in Southampton Row.
  • Bicicletta: Puoi parcheggiare la bici dentro i cancelli del museo, in Great Russell Street. Se vuoi noleggiare una bici, il posto più vicino è all’angolo che trovi giusto all’uscita del museo.
  • Auto: Se sei uno di quelli che si azzarda a guidare in Inghilterra, c’è un parking in Bloomsbury Square, WC1A 2RJ. Se vuoi noleggiare un’auto a Londra dai un’occhiata al nostro articolo. Qui invece troverai tutto quello che c’è da sapere sulla patente italiana nel Regno Unito. Ti ricordiamo infine che la circolazione in auto nel centro della capitale è soggetta ad una tassa per regolare il traffico sulla quale ti consigliamo di informarti bene.

Orari

L’orario del British Museum va dalle 10 am alle 5.30 pm tutti i giorni eccetto il venerdì, quando il museo chiude alle 8.30 pm.

Il British rimane chiuso nei giorni di Natale (24 e 25 dicembre) e Capodanno.

Prezzo

L’ingresso al British Museum è gratuito. 🙂

British Museum: Scopri cosa troverai in ogni piano del museo


Come già ti abbiamo accennato, all’interno del British troverai una gran quantità di articoli e oggetti provenienti da tutto il mondo e che risalgono a diverse epoche, anche lontanissime.

Il British Museum è composto in totale da 5 piani che si dividono a seconda del luogo di provenienza degli oggetti esposti.

Lower floor

British Museum prezzo

Al piano inferiore del British Museum troviamo i livelli -2 e -1, il The Clore Centre for Education ed il Ford Centre for Young Visitors.

Al -2 si trova la sala 25, chiamata The Sainsbury Gallery e dedicata all’Africa. Al -1 si trovano le sale 77 e 78, dedicate all’Antica Grecia e a Roma.

Da non perdere sono la Ivory pendant mask, un capolavoro dell’arte africana.

Ground Floor

Al piano terra del British Museum si trovano i livelli -1, 0, 1 y 2. Al -1 troviamo la Anthropology Library and Research Centre e due sale. Il contenuto di una di queste, quella dedicata all’Asia,varia periodicamente; l’altra, con tema il Medio Oriente, ospita un’esposizione dedicata al mondo islamico nella John Addis Gallery.

Il livello 0 è dove si trovano praticamente tutte le sale del ground floor. Ce ne sono due dedicate al continente americano, una all’Antico Egipto, quindici all’Antigua Grecia e Roma e quattro al Medio Oriente. Poi ci sono altre quattro sale dedicate a diverse tematiche.

Orario British MuseumNel livello 1 ci sono solo scale che portano al secondo piano, dove troviamo due sale: una dedicata alla Corea e l’altra alle ceramiche cinesi.

In questi due piani troviamo 6 imperdibili highlights:

  • The Holy Thorn Reliquary: un reliquiario medievale
  • The David Vases: la porcellana bianca e azzurra più antica del mondo.
  • Easter Island statue Hoa Hakananai’a: una figura di pietra colossale di una civiltà ormai perduta.
  • The Rosetta Stone: la chiave per decifrare i geroglifici.
  • Assyrian Lion Hunt reliefs: il trionfo di un antico re sulla forza della natura.
  • Parthenon sculptures: Una scultura dell’antica Grecia.

Upper floors

Sono i livelli 3, 4 e 5 del British Museum. Nel terzo è dove si concentrano la maggior parte delle sale.

British Museum ingresso gratisAl terzo piano troviamo sei sale dedicate all’Antico Egitto, cinque all’Antica Grecia e a Roma, otto all’Europa e sei al Medio Oriente. Ci sono poi una sala dedicata agli orologi e l’altra al denaro.

Al quarto piano c’è una sala dove sono esposte stampe e disegni e una riservata alla pittura e calligrafia asiatiche.

Infine, al quinto livello, troviamo tre sale dedicate al Giappone.

Ecco i highlights di questo piano:

  • The Lewis Chessmen: gli scacchi più famosi del mondo.
  • Oxus Treasure: favolosi lavori in metallo provenienti dall’antico Iran.
  • The Royal Game of Ur: un passatempo popolare nel mondo antico.
  • The Portland Vase: l’ispirazione romana per il Wedgwood.
  • Samurai armour: testimonianza del potere militare nel Giappone medievale.

Speciali mostre ed esibizioni temporanee

Nel British Museum troverai anche mostre temporanee speciali. Sono progettate per compiere passi avanti in un compito difficile quale quello della lettura e comprensione delle culture del mondo attraverso una nuova visione degli oggetti della collezione permanente insieme ad altri importantissimi prestiti internazionali.

Changing collections

Le collezioni del British Museum che vanno cambiando i loro oggetti nel corso del tempo formano parte del museo, ciò significa che non dovrai pagare per vederle. Si trovano nelle sale 3, 69a, 90, 90a e 91.

Consigli per visitare il British Museum


A differenza di tanti altri grandi musei di antichità, il British Museum non ospita né importanti collezioni di opere pittoriche né esemplari naturali unici.

Nonostante ciò è uno dei più importanti musei al mondo. Bellissimo. Ma questo a volte può rendere le cose un pochino complicate quando si presenta il momento di visitarlo.

La cosa migliore da fare è prepararsi alla visita con anticipo, per guadagnare “un po’ di vantaggio”. Sapere che sale e che opere vuoi vedere, conoscerne la localizzazione attraverso le mappe, informarsi in anticipo attraverso la pagina web sulle attività e conferenze gratuite giornaliere, calcolare gli orari per riuscire a sfruttare il tempo fino all’ultimo minuto e considerare gli itinerari proposti dal museo sono alcuni dei suggerimenti.

Ti consigliamo di dare un’occhiata al calendario con tutti gli eventi del British Museum per arrivare preparati. Puoi consultare anche i Friday lates, giorno in cui il museo è aperto fino a tardi.

Tour del British Museum per famiglie e bambini

Visita guidata e visite multimediali

Nel British Museum potrai usufruire delle visite guidate, conferenze e guide multimediali.

  • Le visite guidate durano generalmente 30 – 40 minuti e vengono effettuate ogni quarto d’ora dalle 11.00 alle 15.45 partendo da diverse sale, mentre quelle del venerdì pomeriggio, dalle 17.00 alle 19.00, si concentrano su quattro grandi opere e temi del museo.
  • Per 12 pounds esiste la possibilità di prenotare una visita di 90 minuti che ti guiderà attraverso gli 11 oggetti più importanti del British Museum. Vengono effettuate nei giorni di venerdì, sabato e domenica alle 11.30 am e alle 2 pm.
  • Le sessioni tattili vengono realizzate ogni giorno in una fascia oraria che va dalle 11.00 alle 16.00 e sono un’opportunità unica per poter toccare alcune di queste opere.
  • La guida multimediale è disponibile in più di 11 lingue e comprende diverse opzioni di visita, così sarà possibile scegliere se informarsi su oggetti concreti o se seguire un itinerario tematico proposto.
  • Ci sono anche conferenze gratuite di 45 minuti realizzate da giovedì a sabato alle 13:15 da un oratore che viene invitato appositamente.

Infine è importante sottolineare il lavoro che il Museo sta portando avanti da qualche anno a questa parte in quando ad apps.

Alcune delle gallerie o delle sale del British Museum infatti, come attualmente la sala Wadsddon, dispongono di applicazioni proprie scaricabili che offrono informazioni interattive con giochi e attività per tutti i tipi di pubblico, per rendere la visita più divertente.

Per quanto riguarda le visite infantili, esistono vari percorsi familiari e tavoli dove i più piccoli possono manipolare copie degli oggetti della collezione.

Percorso di 1 ora

Se hai a disposizione solo un’ora, del British ti raccomandiamo di visitare solo gli oggetti più importanti, ovvero gli highlights di ogni piano. Ti consigliamo di iniziare la visita dalla sala 2a, dove potrai ammirare il The Holy Thorn Reliquary.

Percorso di 2-3 ore

Se invece disponi di più tempo, ti suggeriamo di approfittarne per vedere anche una o più esposizioni temporali, o per partecipare ad un tour o ad una conferenza.

Famiglie

  • Attività gratuite: Durante i fine settimana e le vacanze scolastiche le famiglie possono partecipare ad un percorso nel quale verrà spiegata la collezione del museo. Per i bambini è possibile prendere in prestito uno zainetto pieno di attività da utilizzare nelle sale e nelle gallerie.
  • Eventi familiari: Durante tutto l’anno ci sono attività familiari gratuite. Si tratta di workshops digitali o attività manuali creative, che tutti i bambini adorano.

Servizi e strutture del British Museum


  • Deposito bagagli
  • Stanza per l’allattamento
  • Servizi igienici adattati anche per disabili
  • Ristorante e caffetterie
  • Guardaroba
  • Negozi (bookshops) in tutto il museo
  • Ascensori in tutto il museo
  • Cani guida ammessi
  • Visite tattili
  • Possibilità di scattare foto e registrare filmati in tutta la sala
  • Wifi gratuita

Mangiare nel British Museum

  • Court Café: Baguettes appena fatte, sandwiches tostati, insalate, zuppe e dolci.
  • Pizzeria: Ideale per gruppi e famiglie. Vasta scelta di pizze appena sfornate e fatte a mano, insalate, torte e bibite.
  • Great Court Restaurant: Mensa informale e contemporanea. È aperta tutti i giorni a pranzo e nel pomeriggio per il tè. I venerdì, a partire dalle 5.30 pm, è possibile cenare con musica dal vivo.
  • Montague Café: Café e panini leggeri.
  • Coffe Lounge: Insalate, succhi e bibite calde..

Fare acquisti nel British Museum

Ci sono negozi distribuiti per tutto il museo, nel quale potrai trovare mappe, libri, regali, souvenirs, accessori e bigiotteria, stampe, riproduzioni e giochi ed oggetti per bambini.

Il British Museum e la sua storia


Le origini del British Museum risalgono al XVIII secolo e alla collezione privata del medico e naturalista Sir Hans Sloane.

La collezione nel suo complesso contava più di 71.000 pezzi di grande valore storico, naturale, culturale ed etnografico dei quali Sloane aveva fatto tesoro durante i suoi viaggi. Quando morì, nel 1753, Sloane lasciò tutta la collezione allo Stato britannico, il quale decise di convertirla in un museo.

Prima sala egizia del British MuseumSei anni più tardi il British Museum, che si trovava nello stesso luogo dove si trova oggi, nel quartiere londinese di Bloomsbury, apriva le sue porte al pubblico. Da quel giorno rimase sempre aperto ed attivo, eccetto durante le due guerre mondiali.

Un secolo più tardi, la collezione naturalistica divenne indipendente: la sede venne cambiata e divenne quello che oggi è il Museo di Storia Naturale di Londra. Qualche anno più tardi venne fatta la stessa cosa per i volumi letterari ed i manoscritti, custoditi nell’attuale British Library.

Il catalogo del British Museum è cresciuto anno dopo anno dalla sua inaugurazione, ma lo spazio purtroppo era quello che era. Per questo motivo, come accade in molti altri musei, la maggior parte della collezione viene conservata nei sotterranei dell’edificio, ed esposta al pubblico di volta in volta attraverso esposizioni temporali.

L’edificio attuale si struttura intorno alla Great Court, in origine un atrio esteriore che è finito per diventare la piazza coperta più grande d’Europa. Attraverso questa si accede alle 95 sale distribuite su 5 piani e all’antica sala da lettura, di grande bellezza e importanza storica.

Opere e collezione del British Museum

L’organizzazione del museo si basa sull’origine geografica dei suoi pezzi e sulla loro cronologia.

Partendo dalla piazza centrale, le gallerie del lato est sono dedicate alle esposizioni temporanee, mentre le sale del lato ovest ospitano le sculture egizie, i resti assiri e gran parte della collezione greca. Infine, le sale a nord della piazza sono dedicate al continente americano.

I seguenti due piani e gli ultimi due contengono pezzi asiatici provenienti dalla Cina, Giappone e Corea.

Infine al terzo piano sono conservati, nella galleria ovest, oggetti delle culture classiche, dove spicca in particolare il patrimonio greco e romano; nella galleria nord troverai invece le mummie egizie, mentre la parte est è dedicata al Medio Oriente. Per finire, nelle sale a sud, sono esposti i tesori europei e del Regno Unito.

Great Court del British Museum

 

Esiste una ‘polemica storica’, tanto nel British Museum come negli altri grandi musei di antichità – ad esempio il Louvre di Parigi – sui metodi di acquisizione iniziale dei pezzi e sulla loro proprietà.

Molti dei paesi rappresentati nelle sue sale chiedono indietro gli oggetti affermando che queste collezioni così ricche sono il risultato del saccheggio e delle espropriazioni compiute sistematicamente dai paesi europei durante l’epoca coloniale.

In alcune occasioni, il ritrovamento fu però casuale e il trasporto verso le capitali europee serviva come ricompensa dei viaggi e delle spedizioni organizzati dalle associazioni scientifiche del tempo.

Questi grandi musei rispondono alle accuse e si difendono dichiarando che i paesi di origine di questi tesori non avrebbero i mezzi necessari per garantirne un’adeguata preservazione, ribadendo e conformando inoltre la legalità dell’acquisizione avvenuta nei secoli anteriori.

7 Luoghi di Interesse vicini al British Museum


Per quanto il British Museum sia l’attrazione più importante del quartiere di Bloomsbury, non è l’unica. Questo quartiere, caratterizzato da piccole piazze e villette a schiera, nasconde anche qualche altro gioiello.

  1. Pollock’s Toy Museum: in questo museo potrai ammirare la nostalgica collezione di giocattoli del famoso negoziante Benjamin Pollock.
  2. The Cartoon Museum: situato a pochi metri dal British, è l’unico museo del fumetto di Londra, e contiene un’importante biblioteca di fumetti.
  3. Foundling Museum: era un vecchio ospedale per bambini non desiderati e abbandonati. Oggi mostra gli oggetti e i ricordi che le madri abbandonavano insieme ai bebè.
  4. British Library: questo splendido posto ospita, oltre agli esemplari che prima facevano parte della collezione del British Museum, una ricca raccolta propria di manoscritti medievali e altri antichi testi originali, come la Carta Magna o le canzoni dei Beatles.
  5. Stazione di San Pancras: questo luogo è stato utilizzato nei film di Harry Potter come immagine romantica della stazione di King’s Cross.
  6. Estación de King’s Cross: La stazione dove si trova il famoso Binario 9 e ¾ nei films di Harry Potter.
  7. Soho: Centralissimo quartiere di Londra nel quale si trova l’iconico quartiere di China Town.
Guarda i luoghi vicini su Google Maps

Nel seguente video potrai iniziare a studiarti un po’ il British Museum di Londra, sia per quanto riguarda la sua struttura che la sua collezione..


Speriamo che questo post possa esservi utile se decidete di visitare il British Museum. Se avete qualche dubbio, domanda, o semplicemente volete raccontarci la vostra esperienza saremo felici di leggere i vostri commenti! 🙂

Ti è piaciuto questo articolo?
Commenti