Guida elementare per lavorare in Inghilterra

lavorare Inghilterra

Trovare un lavoro in Inghilterra non è difficile.

Con questo non voglio dire che sia il paradiso, ma la verità è quella qui il mercato è in continuo movimento: gente che viene e gente che va…è una città in continuo movimento.

Il problema dell’Italia è che non si muove nulla. In Inghilterra se vi mettete con impegno e dedizione, non avrete problemi a trovare un lavoro in meno di 12 giorni. Ed in alcune stagioni persino di meno.

Tutto dipenderà dal vostro livello inglese e dall’impegno ci che mettete. Pero essendo sorridenti e volenterosi, non resterete senza lavoro. Ovviamente ogni impresa ha il suo modo di assumere personale, ho cercato di racchiuderei più diffusi ed i punti che dovete seguire per trovare con successo un lavoro a Inghilterra.

Guida di base per cercare lavoro in Inghilterra

Che mettersi per cercare il lavoro non è semplice e richiede ore, distribuendo i CV per strada o al pc, compilando moduli Online.

Ma la buona notizia é che ne vale la pena, perché sia nel negozio dove avete dato i CV che sui siti nei quali l’avete caricato, per esperienza vi dico che verrete chiamati.

La chiave è candidarsi a quanti più lavori possibili. Così addirittura poi sarete voi a scegliere!

Mi raccomando pianificate la ricerca del lavoro:

  • Per le candidature online decidete quanto tempo dedicarvi al giorno e quando farlo. Stilate una bella lista dei siti e mettetevi al lavoro senza distrazioni (Facebook, Youtube, ecc.). Dobbiamo imparare a essere produttivi nella nostra ricerca.
  • Se invece scegliete di pattugliare le strade di Inghilterra preparate una bella pila di CV e scegliete che zona visitare e in che fascia oraria. Inoltre preparatevi un po’ di frasi standard per rispondere alle domande che sicuramente vi verranno fatte; da che tipo di lavoro cercate a se avete esperienza in un dato settore.

Parleremo più avanti del dettaglio di ciascuna delle scelte possibili.

Quale città dell’Inghilterra scegliere?

Questo dipende da persona a persona.

In generale, tutto il Regno Unito gode di un ottimo tasso di disoccupazione inferiore al 5%. Ma, come sempre, ci sono città dove è più facile trovare un tipo di lavoro rispetto ad altri.

I posti di lavoro del settore dei servizi sono più facili da trovare in città molto popolate, anche se l’alloggio è molto più costoso lì. D’altra parte, le città più grandi sono multiculturali, quindi, se la lingua è il vostro obiettivo, una città di medie può essere la soluzione migliore.

Ovviamente potete sempre cambiare città una volta arrivati ​​qui. Per cominciare, è possibile scegliere una città che abbia voli diretti dall’Italia, per poi cambiare. Se sei una persona cosmopolita ti consiglio Londra, Manchester e Edimburgo.

Che sia ben chiaro, il Regno Unito è molto più di queste tre città, e può offrirci ottime opportunità di lavorare e imparare la lingua.

Ma alla fine la scelta è solo vostra. Per aiutarvi a scegliere, qui lascio alcuni elementi grafici interessanti.

Le città con più crescita della popolazione
Città con una maggiore crescita di posti di lavoro
Città con più perdite di posti di lavoro
Le città con più spirito imprenditoriale
Le città con più prezzi più bassi per l'alloggio

Venire a lavorare in Inghilterra: Prima di partire

1. Voglia di conquistare il mondo

Non ti abbattere mai e punta sempre in alto. La vita è un’avventura: vivila, senti, ama, ridi, piengi, gioca, perdi, cadi, ma rialzati sempre e vai avanti. Il mondo è fatto per chi ha coraggio. Se sei d’accordo con me, allora continua.

2. Livello medio di Inglese

Sufficiente per mantenere una conversazione semplice. Qual’è il livello minimo per trovare lavoro? Beh, quello che tu decidi: pensa che quanto più alto è il tuo livello, maggiori saranno le possibilità di trovare un lavoro migliore. E tranquillo, non c’è bisogno di spendere una fortuna in accademie…

3.  Un numero di cellulare inglese.

Questo è fondamentale. In inghilterra parecchie cose dipendono dal cellulare. Nessuno ti chiamerà a un numero straniero per un colloquio (tu lo faresti?). Oltre ad averne bisogno per metterlo nel CV potrai iscriverti online ad alcune offerte dall’Italia, potrai richiedere l’appuntamento per in NIN, cercare alloggio, ecc. In questo post ti spiego come ottenere una scheda sim gratis con £5 in regalo direttamente in Italia.

4. Comprare un volo económico per l’Inghilterra

Attualmente i prezzi si trovano intorno ai 60€ a tratta. Su questo argomento ho un’infinità di aneddoti… Come gente che va direttamente al sito di Ryanair pensando che è il più economico e poi dimentica di realizzare il ceck in online e finisce col pagare gli 80€ di supplemento.

5. Un buon curriculum e una cover letter.

Un altro punto chiave. Chi studia marketing sa bene che in una vendita il prodotto è la parte meno importante, ciò che importa sul serio è come venderlo. E quando stai cercando lavoro devi venderti e senza un buon curriculum, anche se sei la persona che stanno cercando, non riuscirai a trovare niente.

Per questo ti raccomando di preparare accuratamente il tuo curriculum e la cover letter perchè qui sono estremamente importanti. Chiedi aiuto ad un amico se non ti senti in grado, ma non usare google translate (ho visto certe cose assurde!).

6. Una sistemazione per i primi giorni.

Per fortuna è molto facile trovare una stanza in un appartamento a Inghilterra. C’è molta offerta, ma anche parecchia domanda. Questo che signifa? Che ci sono parecchie stanze in offerta, ma si affittano da un giorno all’altro e non puoi affittare una stanza dall’Italia.

Per questo ti consiglio di vivere la prima settimana in un hotel o un ostello (in base al tuo budget) e cercare intanto una stanza che ti possa interessare. I famosi hostel (una via di mezzo tra un hotel e un ostello, sono pieni di giovani “backpackers” provenienti da ogni parte del mondo.

7. Richiedi la tessera sanitaria europea.

Si tratta di una semplice gestione gratuita, che non ti toglierà più di 5 minuti. In questo modo sara sicuro di ricevere le stesse prestazioni sanitarie che ricevi in Italia.

8. Richiedi il passaporto se ancora non ce l’hai.

Per entrare nel paese, siccome il Regno Unito appartiene all’Unione Europea, è sufficiente la carta d’identità, ma se hai intenzione di rimanere qui, avrai bisogno del passaporto per realizzare tutte le gestioni burocratiche.

9. Due settimane prima di partire richiedi appuntamento per il NIN.

Il National Insurance Number è il “códice fiscale” inglese. Senza questo numero non puoi lavorare, ne realizzare nessun tramite. Visto che sei europeo puoi richiederlo gratuitamente, ma devi richiedere l’appuntamento per telefono con due settimane di anticipo. Qui ti spiego in maniera approfondita come ottenere il NIN.

trabajar inglaterra

Quando arrivi in Inghilterra:

1. Compra la Oyster Card

Appena atterri ne avrai bisogno mer muoverti in metro, treno e autobus. Si tratta di una tessera prepagata che puoi ricaricare in qualsiasi momento e che ti permette diacquistare i biglietti ad un prezzo molto più basso.

2. Cambia i tuoi euro in sterline.

Se vieni in Inghilterra avrai bisogno di cambiare i tuoi soldi in sterline e visto che lo dobbiamo fare, cerchiamo di farlo bene. Ho sentito ed assistito a parecchie truffe sul cambio da euro a sterline… Per questo qui ti spiego come risparmiare sul cambio euro/sterlina.

3. Inizia a cercare lavoro.

“Chi dorme non piglia pesci”, quindi svegliati presto con una bella pila di CV da consegnare e un sorriso stampato in viso. Puoi anche cercare lavoro su internet attraverso job center o imprese di lavoro interinale.

 4. Apri un conto in banca.

Una volta trovato lavoro, apri un conto in banca per poter ricevere lo stipendio 😉 Non preoccuparti, è molto facile e qui ti spiego tutto: Come aprire un conto in banca nel Regno Unito.

5.Iscriviti presso un GP

Anche se i cittadini dell’Unione europea hanno l’assicurazione sanitaria in Inghilterra, se non fai richiesta al centro medico più vicino potrai andare solo in pronto soccorso, quindi è altamente consigliabile per ogni eventualità farsi affidare un medico di base nel più breve tempo. Si tratta di una procedura semplice che dà accesso al sistema sanitario britannico, è spiegato tutto in questo post: come registrarsi presso un centro di salute (GP)

6.Trova un alloggio

Una volta trovato un posto di lavoro, si dovrebbe cercare un appartamento in cui vivere. A mio parere il modo per trovare un alloggio stabile va dopo aver trovato lavoro, in quanto sarà più conveniente scegliere un posto che sia nei pressi del vostro nuovo posto di lavoro. Anche se è possibile anche fare il contrario: trovare cioè una buona sistemazione e provare a trovare lavoro nelle zone limitrofe. Vi consiglio di dare un’occhiata a questo post: guida per trovare appartamento condiviso in Inghilterra

7.Goditi il tuo soggiorno nel Regno Unito

Forse una delle migliori esperienze della vostra vita. Vi farete nuovi amici, scoprirete nuove culture, vi aprirete al mondo, crescendo come persona … penso che nessuno possa sprecare un’opportunità del genere. Scopri tutti gli articoli su

VIVERE UK & TURISMO

 

Come trovare lavoro a Inghilterra

Come si può immaginare, ci sono molti modi per ottenere un lavoro a Inghilterra e sono tutti riassunti qui. Non solo uno in particolare, più porte aperte si tengono, meglio è.

a) centri per l’impiego e l’occupazione britannici

Centri per l’Impiego nel Regno Unito sono gli uffici INPS in Italia. Oltre a poter richiedere il vostro numero di assicurazione nazionale (essenziale per il lavoro in Inghilterra) qui troverete anche l’occupazione. Quando le aziende hanno bisogno di lavoratori, inviano il tutto ai Centri Lavoro, quindi potranno rivelarsi uno strumento molto utile nella ricerca di lavoro. Devi solo trovare il Job Centre più vicino (senza appuntamento o nulla), dove si trova una sorta di computer pubblico con touch screen, con il quale è possibile accedere a tutte queste offerte filtrate per posizione, settore, parola chiave e tipo di contratto.

Nei centri di lavoro si possono trovare tutti i tipi di lavoro, da quelle che richiedono qualifiche elevate come architetti o medici ai posti di lavoro meno qualificati come camerieri. Poiché l’offerta è così grande ed è importante sapere che tipologia fa al caso tuo, vi consiglio difiltrare le offerte bene e non perdere tempo utile con offerte che non vi interessano.

Dopo aver trovato un’offerta interessante ed aver compilato il form, si ha la possibilità di stampare un biglietto con tutte le informazioni sul lavoro e i contatti dell’azienda, sia telefono, posta, o l’indirizzo se si volesse andare direttamente in prima persona. Per fortuna, i centri per l’impiego hanno anche dei telefoni pubblici gratuiti dai quali è possibile contattare le aziende, anche se è meglio cercare di ottenere una carta SIM britannico il più presto possibile.

Si può andare al più vicino Centro per l’Impiego senza appuntamento, avete solo bisogno di andare di persona e di trovare un computer a disposizione per iniziare a cercare le offerte.Potete trovare il Centro più vicino lavoro qui.

Per i più tecnologici, è possibile trovare tutti questi posti di lavoro attraverso la piattaforma di servizi online chiamata JobMatch con cui è possibile accedere alle stesse informazioni dal salotto di casa vostra.

2. Porta a porta con il tuo CV

Ci sono cose che tutta la tecnologia che ci circonda non cambierà mai. E mi riferisco al fatto di prendere una bella pila di curriculum e andare con un gran sorriso a bussare dappertutto: dai ristoranti ai negozi di abbigliamento. Anche in Inghilterra c’è tanta domanda di lavoro è molto comune trovare cartelli sulle porte delle aziende che dicono di aver bisogno personale.

I miei consigli:

  • Perché la prima impressione è molto importante cercare di vestirsi in modo appropriato.
  • Preparare più risposte a domande che quasi certamente vi verranno fatte. Da quanto tempo hai intenzione di essere qui fino a se hai avuto qualche tipo di esperienza nel settore.
  • Non essere timido e sorridi, che il “no” non ti abbatta.
  • Chiedi sempre del manager del negozio, dato che agli impiegati non importa un bel niente, è possibile che se si dà a loro il CV finirà dritto nella spazzatura.
  • Pianificare le strade e le zone nelle quali andare.
  • Dimenticate i mezzi pubblici, dovete camminare e pattugliare la città. Pertanto, scarpe comode.
  • Il mattino ha l’oro in bocca.

Sicuramente trovare lavoro in questo modo è qualcosa di duro e richiede molta perseveranza, ma di solito dà ottimi risultati. C’è gente che ha ottenuto in mezz’ora un lavoro e altri che ci hanno impiegato 3 giorni. Ma il fatto è che prima o poi succede.

c) piattaforme online

Uno dei modi più comuni oggi per trovare un posto di lavoro è attraverso piattaforme online, dove potrete trovare centinaia di offerte filtrate per settore o località. Il problema è che ogni giorno centinaia di nuovi posti di lavoro vengono presi quasi istantaneamente, bisogna essere rapidi perché spesso non fai in tempo a contattare chi ha postato l’annuncio.

Nel Regno Unito, il sito quintessenza degli annunci è Gumtree job dove troverete qualsiasi tipo di offerte di lavoro in qualsiasi città inglese. Il guaio è che il web è fatto anche di offerte fasulle (forse il 5%), ma non preoccupatevi, tutto ciò che dovete ricordare è “mai pagare i soldi in anticipo a chiunque e in qualsiasi circostanza). Una volta fissato questo, non avrete problemi. Date un’occhiata a questo post su truffe e fallimenti di lavoro.

Altri molto popolari piattaforme online nel Regno Unito per cercare lavoro sono:

d) Agenzie per il lavoro

Ci sono alcune agenzie che vengono contattate dalle grandi imprese che le subappaltano a reclutare personale per loro. Sono molto utili e basta registrarsi e saranno loro a chiamarti non appena avranno trovato qualcosa. Durante l’estate e il periodo natalizio soprattutto si rivelano ottimo strumento. Sono inoltre completamente gratuite per cui iscriviti a quante più agenzie possibili.

La lista è enorme, ci sono da quelle generiche a quelle specializzate in settori specifici. Ecco un elenco delle agenzie più importanti per settore qui. Ma il mio consiglio è di cercare su internet le agenzie specifiche per il vostro settore.


 

Lasciatemi un commento per raccontarmi brevemente la vostra esperienza alla ricerca di un “lavoro non qualificato” in Inghilterra. E se hai qualche dubbio, chiedi senza problemi 😉

  • Luca De Franceschi

    per uno che ha superato gli anta non c’è speranza?

    • Giovane E Bona

      certo che c’è amiga!

  • Pietro

    sembra complicato… ma è più semplice di quel che si crede!

  • Miriam

    Avrei una domanda, è possibile lavorare come interprete pur non avendo una laurea? Conosco molto bene l’inglese poiché ho frequento il liceo linguistico e ho partecipato a vari corsi per potenziare la lingua oltre che un corso a Manchester ma non sono laureata

    • Ciao Miriam, mi pare arduo ma non impossibile… Probabilmente ti potrebbero offrire un colloquio (interview) per esaminare le tue competenze linguistiche, però dovresti veramente fare una buona impressione… di sicuro ti consiglio di avere un certificato di inglese riconosciuto (IELTS se in Inghilterra, TOEFFL se negli USA)

  • Tonix

    Ciao, sono un pizzaiolo e sto pensando di trasferirmi a Londra a breve (presumibilmente in primavera). Farò 31 anni ad aprile e ho un livello base di inglese…volevo sapere se ci sono possibilità concrete di trovare lavoro come pizzaiolo a Londra

    • Ciao Tonix! Purtroppo non ho una grande esperienza in materia, ma credo proprio di sì! Ho conosciuto moltissimi pizzaioli italiani a Londra e da quello che ho visto sono molto richiesti! 😉

    • Per quanto riguarda poi il livello di inglese non preoccuparti, non sarà un problema 🙂

      • Tonix

        Grazie mille 🙂

  • Pingback: Come preparare un colloquio di lavoro in inglese - TrucchiLondra.com()

  • Pingback: Attiva la tua SIM Giffgaff in 2 Minuti - TrucchiLondra.com()

  • Pingback: Come trovare lavoro Qualificato in Regno Unito - TrucchiLondra.com()

  • Ciao Marius. Si la tessera sanitaria europea e` precisamente quella che viene col codice fiscale, controlla che sia quella nuova che hanno iniziato a distribuire quest’anno.
    Non dimenticarti di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook http://bit.ly/trucchilondra 🙂
    In bocca al lupo

  • Pingback: Le tipiche domande in inglese di un colloquio di lavoro | TrucchiLondra.com()

  • Pingback: BREXIT: Quali conseguenze per gli Italiani residenti in UK? | TrucchiLondra.com()

  • Pingback: BREXIT: Come Influisce Italiani Nel UK? | guida definitiva()

  • Simone Semenza

    ciao Adriano, sono laureato in economia (laurea magistrale) vorrei venire a Londra per migliorare il mio Inglese; il mio programma sarebbe sostenere lo Ielts e intanto cercare un lavoro, dici che avrei la possibilità di trovare qualche lavoro in ambito finanziario, banking o comunque un lavoro d’ufficio? grazie mille in anticipo per la risposta.

    • ciao Simone!

      in realtà confesso di non essere un esperto del settore finanziario, ho qualche amico che lavora/ha lavorato a Londra nel settore bancario, ma tutti con un master alle spalle… In ogni caso presumo non sia facile, ma come sempre i “bravi” non hanno problemi… se ti sei laureato con buoni voti e dimostri di avere qualità non ho dubbi che troverai lavoro (certo ti conviene comunque cominciare a cercarlo prima di partire).

      In bocca al lupo 😉

      p.s. non dimenticare di mettere mi piace alla nostra pagina facebook http://bit.ly/trucchilondra 😉