Lavorare in Inghilterra: Guida per trovare lavoro in Inghilterra

Ricerca lavoro qualificato Regno Unito

Trovare lavoro in Inghilterra non è difficile. Non che sia il paradiso ma il mercato del lavoro in Inghilterra si sta muovendo. Se vuoi trasferirti in Inghilterra per trovare lavoro continua a leggere la nostra guida.

Il problema dell’Italia è il mercato del lavoro non si sta muovendo molto. Al contrario, se ti ci metti di buzzo buono, non dovresti avere nessun problema nell’incontrare lavoro in Inghilterra. E in alcuni periodi dell’anno ancora meno.

Tutto dipenderà dal tuo livello di inglese e dall’impegno che ci metti. Ogni azienda ha il suo modo di assumere nuovi dipendenti, per cui ho deciso di raccogliere le più famose e i passi da seguire per riuscire a trovare  lavoro in Inghilterra.

In questo post mostriamo le migliori città, come cercare e i passi da seguire prima, durante e dopo la ricerca.

Guida fondamentale per cercare lavoro in Inghilterra

So che mettersi a cercare lavoro in Inghilterra non è semplice, e richiede ore, che siano passate a distribuire CV per strada o davanti al computer riempiendo i formulari online delle diverse imprese.

Ma la buona notizia è che ne vale la pena perché, sia nei negozi dove hai portato il CV sia nelle application online, so per esperienza che prima o poi vi chiameranno. Il trucco è fare application nel maggior numero di siti.

Ti consiglio di pianificare la ricerca del lavoro in Inghilterra.

  • Se farai delle application online, decidi quanto tempo dedicarci e a che ora mettertici. Fai una lista di tutte le pagine web  o imprese a cui vuoi inviare il tuo CV e mettiti all’opera senza distrazioni (Facebook, Youtube, ecc.). Dobbiamo imparare a essere produttivi nella nostra ricerca del lavoro.
  • Se vuoi distribuire un bel po’ di curriculum per strada in qualche città dell’Inghilterra pianifica bene in quali zone andare  e a che ora farlo. Inoltre, ti consiglio di prepararti frasi o risposte di cui sicuramente avrai bisogno quando ti proporrai per il tipo di lavoro che ti interessa, se già hai esperienza nel campo.

Le città migliori per trovare lavoro in Inghilterra

Se cerchi un lavoro in Inghilterra, che sia qualificato o meno, sarà abbastanza facile trovarlo in qualsiasi città, però ovviamente ce ne sono alcune in cui ci sono più posti di lavoro.

Ovviamente la prima tra queste è Londra, ma per il numero di abitanti o per il tasso di disoccupazione vi consigliamo i seguenti:

Lista de ciudades para trabajar en Inglaterra y Reino Unido

I vantaggi di avere un lavoro in Inghilterra

Lo abbiamo detto prima. Il principale vantaggio del mercato del lavoro nel Regno Unito è che è in costante movimento. Trovare un lavoro a Londra non è cosí difficile come in altre città del paese. Ci sono moltissime persone che si trasferiscono a Londra o se ne vanno e per questo ci sono sempre posti disponibili.

La gente che arriva è molta perciò bisogna cercare con dedizione. È facile che ti anticipino. Ci sono altre persone che salgono di ruolo e lasciano il posto a chi vuole entrare.

Un altro vantaggio è che lo stipendio è più alto che in Italia. È molto probabile che guadagnerai di più facendo lo stesso tipo di lavoro in Inghilterra. Tieni di conto che il livello di vita dipende dalla città britannica che scegli. Puoi informarti anche sulle tasse.

Un altro punto importante è la cultura del paese. Non ti annoierai si scegli città grandi o medie, e anche se ti piace la campagna hai diverse opzioni.

Dove vivere quando si lavora in Inghilterra

Sappiamo che questo è uno dei passi più importanti quando ci si trasferisce in una città. Andiamo ad analizzare le due possibili situazioni in cui ti puoi trovare: già hai un lavoro in Inghilterra o lo stai ancora cercando.

Se hai già un lavoro in Inghilterra

Quando hai già un lavoro in Inghilterra ti consigliamo di alloggiare in un luogo vicino per non spendere molto nei mezzi pubblici ogni giorno. In questo modo potrai vedere se ci sono fermate di autobus o di metro vicine. Se trovi una stazione vicina e magari anche della stessa linea risparmierai tempo e denaro. Puoi anche andare in bicicletta.

Le zone che si consigliano di più nelle grandi città sono la 2 e la 3, per la loro vicinanza al centro. I quartieri di Londra centro sono quelli con più vita e, con maggior possibilità di trovare lavoro. In altre città dovrai vagliare la situazione. Per trovare il quartiere giusto sarà necessario fare i conti con l’affitto nelle varie zone e il costo dei trasporti, infatti può essere che se lavori nella zona 5 quelle zone non ti vadano bene perché bazzichi poco il centro.

Trovare una stanza in un appartamento condiviso a Londra è abbastanza facile. A Londra c’è molta offerta, anche molta domanda. Cosa significa questo? Beh che ci sono molte stanze disponibili, ma che si affittano velocemente. Non puoi prendere in affitto una stanza dall’Italia.

Se non hai ancora un lavoro in Inghilterra

Se stai ancora cercando lavoro in Inghilterra è meglio non rischiare di cercare un appartamento definitivo perché può essere che sia lontano dal lavoro e che finisca per spendere molto in transporto. Il meglio è optare per una alloggio temporaneo. Le opzioni di alloggio a Londra sono molte.

Puoi provare con hotel, ostelli o un Airbnb. I famosi hosteles sono metà hotel metà ostelli. Di solito sono frequentati principalmente da giovani “backpackers” di tutto il mondo.

Venire a lavorare nel Regno Unito: prima di partire

1. Vai con la voglia di conquistare il mondo

Vivi l’avventura: vivila, senti, ama, ridi, piangi, gioca, perdi, sbaglia, ma alzati sempre e continua. Senza dubbio il mondo è fatto per i valorosi. Se sei d’accordo con me allora continua.

2. Dacci dentro con l’inglese

Che ti permetta di fare almeno una semplice conversazione. Nonostante abbia visto gente che ha trovato lavoro in Inghilterra senza parlare una parola, qual è il livello minimo? Beh, quello che decidi tu: pensa che meglio lo parli tanto più facile e migliore sarà il tuo primo lavoro.

Se il tuo livello è molto basso ti faranno “kitchen porter” in cucina, se il tuo inglese è decente ti metteranno a contatto con il pubblico.

Quello che ti consiglio è di metterti a imparare l’inglese per conto tuo per poter migliorare il più possibile. Leggere in inglese lo stesso ti può aiutare molto.

3. Prendi un numero di cellulare inglese

Questo passo è fondamentale, dato che avrai bisogno di mettere nel tuo curriculum un numero di telefono britannico perché nessuno mai chiamerà un candidato con numero di telefono straniero. Se vuoi sapere che compagnia scegliere, noi ti raccomandiamo Giffgaff.

Avere un cellulare inglese ci permetterà di ottenere un National Insurance Number, che è un requisito imprescindibile per poter accedere a qualsiasi posto di lavoro in Inghilterra.

La cosa migliore è ottenere una sim britannica il prima possibile e ancora meglio dall’Italia, in modo que possa preparare il tuo curriculum, chiedere un appuntamento per il NIN con anticipo, fare application online ad alcuni lavori, e, soprattutto, sapere che quando atterri avrai connessione 4G a internet per usare Google Maps, WhatsApp, ecc.

4. Compra un volo economico per l’Inghilterra

Ora i prezzi sono in media 50€ sola andata. Esistono molti annedoti rispetto a questo cosí che ho ricopiato i miei trucchi fondamentali per volare in Inghilterra a basso prezzo.

5. Fai un buon curriculum e una buona cover letter

Questo è un altro punto chiave. Qualsiasi sia il lavoro che cerchi in Inghilterra devi saperti vendere, e senza un buon curriculum non ti assumeranno anche se sei la persona che stanno cercando.

Ti consiglio di concentrarti molto nella preparazione del tuo curriculum in inglese e delle cover lettersono molto importanti.

6. Tessera Sanitaria Europea

La Tessera Sanitaria Europea non è altro che una semplice formalità gratuita che non ti prenderà più di 5 minuti. È una forma di assicurarti di poter ricevere le stesse prestazioni sanitaria che ricevi in Italia.

7. Passaporto

Per entrare nel paese col DNI è più che sufficiente, ma se viene a vivere nel Regno Unito avrai bisogno del passaporto per realizzare TUTTE le formalità burocratiche. In questo post spiego tutto sul documento d’identità nazionale e il passaporto.

8. Prendi un appuntamento per il NIN 2 settimane prima

Il National Insurance Number è il numero di “previdenza sociale di qua”. Senza questo non si può lavorare. Essendo europeo hai diritto a riceverlo gratuitamente, ma comunque devi prendere appuntamento per telefono due settimane prima. Qui spiego come ottenere il NIN dall’Italia passo dopo passo in maniera più dettagliata.

Consigli per quando sei già nel Regno Unito

lavorare in Inghilterra

1. Tessera per il trasporto pubblico

La prima cosa da fare dopo essere atterrati è ottenere una Oyster card. È la tessera dei trasporti che si usa a Londra per potersi muovere nella città in metro, treno e autobus. Si tratta di una tessera prepagata ricaricabile che ti permette di pagare prezzi molto più bassi.

I primi giorni compra “Travelcards” giornalieri o settimanali. Aspetta di sapere dove vai a vivere e dove vai a lavorare per comprarti l’abbonamento mensile.

Nelle altre città dell’Inghilterra comprerete le travelcards di cui dispongono. Nella maggior parte delle città che hanno diversi mezzi di trasporto, o almeno uno di questi è abbastanza grande, hanno abbonamenti settimanali, mensili…

Se a volte avete bisogno di un taxi, ti consigliamo di chiamare un UBER, che costa molto meno.

2. Cambia gli euro in sterline

Dovrai cambiare gli euro in sterline il prima possibile. Molte persone fanno l’errore di cambiare gli euro in posti con cambio molto sconveniente come gli aeroporti o le banche italiane. Dai un’occhiata al post su come risparmiare nel cambio da euro a sterline.

3. Conto corrente

Ti consiglio di passare il prima possibile per le banche britanniche per aprire un conto corrente. Non aspettare l’ultimo momento. Quando trovi un lavoro in Inghilterra dovrai proporzionare il tuo conto corrente perché possano realizzare il pagamento. Puoi fare bonifici internazionali economici con Azimo o Transferwise.

4. Registrarsi per avere un medico di famiglia

Per il momento i cittadini dell’Unione Europea sono coperti in Inghilterra, però comunque devi registrarti nel centro medico più vicino. È altamente consigliabile che lo faccia il prima possibile e in questo modo farsi assegnare un medico di famiglia (GP) per qualsiasi cosa ci possa succedere. È una semplice formalità che ti permette di registrarti al sistema sanitario britannico.

5. Cerca un alloggio

Una volta trovato lavoro in Inghilterra dovrai cercare un appartamento in cui vivere. Il passo di trovare un alloggio stabile di solito si va dopo aver trovato lavoro. Sarà molto più conveniente scegliere un appartamento tra le zone vicine al tuo nuovo posto di lavoro in Inghilterra.

Puoi fare anche il contrario, cercare lavoro nella zona dove vuoi vivere. Questo può andare bene se sai di preciso dove vuoi vivere.

6. Goditi la tua permanenza nel Regno Unito

Probabilmente sarà una delle migliori esperienze della tua vita. Goditela. Farai nuovi amici, scoprirai diverse culture, ti aprirai al mondo, crescerai come persona… Non si può sprecare un’opportunità del genere. Puoi dare un’occhiata a tutti gli articoli riguardo al vivere nel Regno Unito.

Come trovare lavoro in Inghilterra

Ci sono vari modi di trovare un lavoro in Inghilterra e qui li riassumiamo tutti. Non limitarti a uno in particolare, sempre meglio tenere molte porte aperte.

a) Job Centres e Ufficio di Collocamento Britannico

Lavoro qualificato in InghilterraJob Centres nel Regno Unito ti aiuteranno a richiedere il tuo National Insurance Number (indispensabile per lavorare in Inghilterra) e ti aiuteranno anche a trovare un impiego.

Quando le imprese hanno bisogno di nuovi impiegati inviano la offerta di lavoro ai Job Centres. Ti assicuro che saranno uno strumento molto utile per te. Devi solo avvicinarti al tuo Job Centre più vicino dove incontrerai dei computer pubblici palmari con i quali potrai accedere a tutte queste offerte di lavoro e filtrarle per localizzazione, settore, parola chiave e tipo di contratto.

Nei Job centres potrai trovare qualsiasi tipo di lavoro. La chiave è sapere come cercare per trovare il tipo di lavoro che ti interessa in Inghilterra. Ti consiglio di filtrare molto bene le offerte per non sprecare il tempo con offerte che non ti interessano.

Un volta trovata qualche offerta interessante avrai tutta la informazione sul posto di lavoro in Inghilterra e i dati di contatto con la impresa. Negli stessi Job Centres ci sono telefoni pubblici e gratuiti dove potrai contattare le imprese, ma ti consigliamo di comprarti una SIM britannica il prima possibile.

Se ti interessi di nuove tecnologie puoi consultare quelle offerte di lavoro attraverso la piattaforma online dell’ufficio di collocamento britannico chiamata Universal Jobmatch.

b) Consegnare i CV di persona

Malgrado tutta la tecnologia che ci circonda, ci sono cose che non cambieranno mai. Prendi i tuo curriculum e portali nelle aziende.

I miei consigli sono:

  • La prima impressione è molto importante. Fai in modo di vestirti in maniera adeguata.
  • Preparati varie risposte che dovrai rispondere quasi sicuramente. Per esempio, quanto tempo hai intenzione di stare nel Regno Unito, se tieni esperienza nel settore… Non essere timido e sorridi. Già sai come si dice “no”.
  • Pianifica strade e zone che vuoi percorrere
  • Vai e cammina con scarpe comode per la città
  • Il mattino ha l’oro in bocca.

c) Piattaforme Online

È una delle forme più comuni oggi di trovare lavoro in Inghilterra qualificato o no. Ci sono cento offerte filtrate per settore o località. Dovrai essere veloce e visitarle frequentemente.

Nel Regno Unito, la pagina web per eccellenza è Gumtree-Jobs. Il contro è che anche il sito con più offerte false (circa un 5% di queste), ma non preoccuparti, l’unica cosa che devi ricordare è di non pagare alcuna quantità di denaro in anticipo a nessuno per nessun motivo.

Altre piattaforme online:

d) Agenzie del lavoro in Inghilterra

Esistono alcune agenzie di lavoro temporaneo a cui le grandi imprese si rivolgono perché trovino dei dipendenti. Sono molto efficienti e devi solo registrarti perché ti chiamino. Inoltre sono totalmente gratuite, iscriviti a tutte quelle che puoi.

La lista è immensa, ci sono sia generiche che specializzate in settori specifichi. La più famosa è Reed e qui hai una lista con le agenzie più importanti per settore.

Come ultima opzione vi consigliamo un’altra pagina web. In questo sito LinkedIn le imprese possono connettersi con persone che stanno cercando lavoro.

In questa pagina completa i tuoi dati creando il tuo proprio cv online. Le aziende possono contattarti e tu puoi contattarle facendo application alle loro offerte di lavoro.

Evitare offerte di lavoro false in Inghilterra

Bisogna fare molta attenzione con le offerte di lavoro false. Quando cerchi lavoro online c’è la possibilità che ci siano offerte di lavoro false.

Ci sono alcuni cose che ti aiuteranno a riconoscerle. Alcune ti chiedono di chiamare dei numeri ‘speciali’ per pagamenti come 803, 806, 807, 905… o di mandare un SMS e a partire di lì ti chiedono X dati per messaggio.

Un’altra maniera di scoprirlo è che ti chiedono di dare dei soldi in anticipo. Questa è senza dubbio, il modo più facile di riconoscere un’offerta falsa. Non devi pagare niente, per cui stai attento e non dare soldi a nessuno.

Se il lavoro che inizieresti in Inghilterra si farebbe da casa e ti chiedono una quantità di denaro per mandarti dei materiali, fai come nel caso sopra. Ricorda, non dare mai soldi in anticipo.

In conclusione, non fidarti di nessuna offerta che ti chieda di versare una quantità di denaro prima di iniziare a lavorare.

Diritti del lavoro in Inghilterra

I lavoratori hanno diritto a certi diritti lavorativi, inclusi:

  • Avere il salario minimo nazionale
  • Protezione contro detrazioni legali dei salari
  • Congedo di maternità pagato
  • Congedo di paternità pagato
  • Pagamento per adozione
  • Permesso per congedo di paternità condivisa
  • Un livello minimo obbligatorio di pagamento delle vacanze
  • A non lavorare più di 48 ore in media a settimana o di optare per questo diritto se cosí desiderano
  • Protezione per ‘denunciare’- denunciare atti illegali nel luogo di lavoro
  • A non essere trattati in maniera meno favorevole si lavorano a tempo parziale
  • Protezione contro la discriminazione
  • Durata minima legale delle pause
  • Pagamento per malattia

Mi piacerebbe che scrivessi un commento raccontandoci molto brevemente  la tua esperienza nel cercare lavoro di qualsiasi tipo in Inghilterra. E se hai dei dubbi, facci delle domande! 😉