Come Mettersi in Malattia nel Regno Unito

Come mettersi in malattia nel regno unito

Finalmente hai trovato un lavoro nel Regno Unito, ma un giorno ti ammali, o ti rompi una gamba, o per qualche sfortunato motivo non puoi uscire di casa… In Italia hai diritto a richiedere un congedo per malattia e non c’è nessun problema a usufruirne, te lo può rilasciare il medico stesso. Ma come mettersi in malattia nel Regno Unito?

In questo articolo ti parlerò della politica lavorativa del Regno Unito nei confronti della malattia e di cosa succede nei giorni in cui non puoi andare a lavorare.

Mettersi in Malattia in UK

Come mettersi in malattia in Gran Bretagna? E’ meglio saperlo perché ti può servire in qualsiasi momento. Di seguito ti spiegherò in maniera ampia di quali diritti gode un lavoratore in Gran Bretagna quando si ammala o soffre di qualche malattia.

In primo luogo, bisogna parlare del sick leave, il classico congedo per malattia. Il tuo medico di famiglia (noto come GP in tutto il Regno Unito) infatti deve fornirti un documento che notifichi esattamente quale malattia o ferita ti rende incapace di recarti al lavoro. Per sapere come registrarti presso un centro medico clicca qui.

La maggior parte delle aziende richiedono questo documento, chiamato fit note, quando il congeo per malattia supera i 7 giorni, ma alcuni lo pretendono anche dopo il terzo o quarto giorno. Attenzione: a seconda del centro medico in cui richiedi il fit note potrebbero venire applicati dei costi per ottenere il documento prima del settimo giorno di malattia.

Fai attenzione anche a un’altra particolarità: se hai intenzione di prenderti dei giorni di riposo o se hai un impegno nei giorni di lavoro, puoi richiedere la sick leave (nel caso in cui ciò che non ti permette di lavorare non rientri nel classico congedo per malattia, sia chiaro), ma quei giorni potrebbero non essere considerati come un congedo per malattia e non essere quindi pagati. Ovviamente avrai bisogno di un fit note.

Nella fit note troverai una frase che definisce la tua situazione “not fit for work” (inadatto al lavoro) o “maybe fit for work” (forse adatto al lavoro, traducibile anche come “non può lavorare” o “a volte potrebbe lavorare”).

Se il tuo è il secondo caso puoi parlare con il tuo capo per capire quando potrai tornare al lavoro e se necessario chiedere che vengano modificate le condizioni (orari, compiti ecc.) del tuo contratto finché non ti sarai rimesso al 100%.

Talvolta i datori di lavoro hanno anche un documento che forniscono ai loro dipendenti al rientro per certificare che sono stati sette giorni senza lavorare, ma che sono rientrati nel loro ruolo.

Se il congedo per malattia supera le quattro settimane si parla di una malattia di lunga durata o, in inglese, di long-term sickness.

Fit Note

Come Mettersi in Malattia: i tuoi Diritti

I giorni in cui sei in malattia movviamente non influiscono sul calcolo dei giorni di ferie che un dipendente può richiedere.

D’altra parte, il datore di lavoro può decidere di licenziare un suo dipendente in seguito a una richiesta di congedo per malattia, ma deve tenere conto di due fattori se non vuole ritrovarsi incasrato in un pasticcio legale nel caso il suo dipendente faccia ricorso ad un avvocato:

  1. Se il dipendente può tornare a lavorare svolgendo mansioni minori o in orari ridotti
  2. Se il dipendente può tornare a lavorare una volta che si è ristabilito totalmente

Se il tuo capo ti ha licenziato senza tenere conto di queste possibilità, allora puoi rivolgerti all’Employment Tribunal, aprendo una causa legale per il diritto al lavoro. In primo luogo, ti dovrai rivolgere all’ACAS (Advisory, Conciliation and Arbitration Service).

Se arrivi a questo puno, ricordati di sporgere reclamo entro tre mesi. Più avanti non sarà valido, altrimenti chiunque potrebbe sporgere denuncia in qualsiasi momento.

Altra cosa importante importante: il Statutory Sick Pay (SSP). E’ il denaro che percepisci durante il congedo per malattia, che non viene pagato dalla tua azienda ma dallo Stato.

Questo pagamento viene percepito per un massimo di 28 settimane (circa 7 mesi) ed è di circa £380 al mese, precisamene di £88,45 alla settimana. E’ una piccola somma è vero, ma in questo modo lo Stato fa sì che la gente non viva alle sue spalle approfittando del congedo.

Il requisito indispensabile per ottenere l’SSP è uno stipendio di almeno £112 a settimana. Se guadagni meno, non hai diritto a richiedere un pagamento per i giorni di malattia.

Lo stesso vale per altri forme di assistenza statali come l’Income Support, l’Housing Benefit oppure il Council Tax Reductions.

Per sapere come fare domanda per questi sussidi ti consiglio di rivolgerti al Citizen Advice Bureau. Lì ti diranno precisamente di cosa hai bisogno per ogni richiesta di sussidio e ti spiegheranno in cosa consiste ogni forma di assistenza.

C’è anche una buona notizia: alcune aziende offrono ai dipendenti il Contract Sick Pay, che viene concordato con i lavoratori e che non può mai essere inferiore all’SSP.

Grazie a questo contratto, alcuni lavoratori riescono a riscuotere il loro intero salario anche durante i giorni di congedo per malattia. E’ insolito, generalmente si prende meno e sicuramente catene di fast food, dipendenti poco qualificati o simili “trampolini lavorativi” non godono di questo vantaggio.

Come Mettersi in Malattia: i Giorni Liberi

Quando ci chiediamo come mettersi in malattia nel Regno Unito, pensiamo subito al nostro monte ferie. Bene, quando chiedi un congedo per malattia, possono verificarsi due scenari:

  • I giorni liberi che hai perso a causa del congedo per malattia possono essere conservati e addirittura accumulati per l’anno successivo. Non importa per quanto tempo duri il congedo. In questo caso puoi chiedere un compenso all’SSP, se soddisfi i requisiti.
  • Oppure, puoi tentare di raggiungere un accordo con la tua azienda affinché ti vengano retribuiti anche i giorni di malattia. In questo caso, i giorni del congedo vengono conteggiati come normali giorni liberi.

Alla fine arriva il giorno del difficile rientro al lavoro. Se ciò che ti ha impedito di recarti al lavoro ti ha causato una disabilità parziale, anche piccola, il tuo capo deve adattare il tuo posto di lavoro alle tue esigenze. Anche se, sì,  mi auguro che non capiti mai.

Tieni presente che le aziende controllano i giorni in cui prendi permesso, così che nessun dipendente possa approfittarsi di questo diritto per farsi un weekend lungo. Non rischiare di essere cacciato fuori dalla ditta a calci per aver creduto di essere più intelligente del capo.


Questo è tutto ciò che ti serve per sapere come mettersi in malattia nel Regno Unito. Se qualcun ha usufruito di questo duritto e vuole raccontarci come è andata no deve fare altro che lasciare un commento. E ricorda, se l’articolo ti è stato utile, lascia un Mi Piace su Facebook! 😉