Mappa, orari e linee degli Autobus di Londra: muoversi nella capitale inglese

In una città come Londra di opzioni per muoversi in trasporto pubblico ce ne sono, e tante. Ma per coloro che non vogliono rinunciare alla luce del giorno e si rifiutano di prendere la metro, ci sarà sempre il trasporto ad eccellenza della capitale inglese: l’autobus di Londra rosso a due piani.

Il suo uso non si limita a simbolo nelle cartoline postali londinesi; il piano di autobus di Londra si estende su circa 700 linee e conta con niente meno che 19,500 fermate, perciò avrai già capito che muoversi con questo sistema, soprattutto all’inizio, non sarà così semplice.

Con questo post ti aiuteremo ad orientarti nel mondo degli autobus di Londra, che al contrario dei tre servizi di metro più utilizzati (Tube, DLR e Overground), non è facilmente illustrato con linee e colori differenti.

Mappa autobus di Londra

Prezzo del biglietto degli autobus di Londra

Prima di tutto è necessario sapere che non potrai pagare in effettivo; avrai bisogno della tessera che dovrai passare nel lettore non appena sali su un autobus. Al contrario della metro non dovrai ripassarlo a fine corsa.

Con l’uso della Oyster Card, il prezzo del biglietto semplice degli autobus di Londra è di £1,50, anche se esistono differenti offerte che variano secondo il numero di volte pensi di utilizzare il servizio. Ad esempio, per £4,50 potrai acquistare un ticket giornaliero e per £5 potrai far uso anche del tram.

Tieni bene a mente questa parola: Daily cap, ovvero il limite giornaliero della tua Oyster Card. Una volta raggiunto il valore massimo giornaliero di £4,50 potrai viaggiare su tutti gli autobus di Londra quante volte vorrai.

Sistema Contactless

Se la tua carta bancaria, prettamente rilasciata nel Regno Unito, è provvista di questo sistema, potrai utilizzarla per viaggiare con i differenti trasporti pubblici.

Se possiedi una carta italiana o di qualsiasi Autobus a Londraaltro paese potrai usarla per comprare o ricaricare la tua tessera e solo in alcune occasioni sarà valida per effettuare i viaggi. Nel caso in cui il tuo bancomat fosse abilitato, sappi che il prezzo del biglietto è uguale però il cambio da sterlina ad euro potrebbe essere inesatto.

Per questo motivo, se la tua intenzione è rimanere per un determinato periodo a Londra, è meglio che ti apra un conto corrente bancario.

Muoversi con gli autobus di Londra

È importante sapere che ogni fermata ha un proprio segno di riconoscimento: un segnale rosso con disegnata una grande lettera di color bianco. La lettera insieme al nome della fermata, che potrai trovare un poco più in basso, serve ad indentificare con precisione la fermata stessa. 

Subito dopo il nome segue una lista di destinazioni che, contrariamente a ciò che si possa pensare, non indica la meta finale bensì i punti d’attrazione che quel determinato autobus raggiungerà. È un ottimo modo per conoscere orientativamente il percorso dell’autobus e soprattutto per capire se si dirigerà verso la destinazione desiderata o meno.
Ovviamente, i numeri elencati in ogni fermata rappresentano i differenti bus che operano nella suddetta. A colore diverso corrisponde linea diversa.

  • Bianco: linea che circola solamente durante il giorno e che opera dalle 6 della mattina sino alla mezzanotte, tutti i giorni della settimana.Autobus di Londra notturni
  • Blu: contrassegnata con la lettera N è la linea che circola dalla mezzanotte fino alle 5:30 della mattina. Dalla Domenica al Giovedì passa con cadenza di 20 minuti mentre il fine settimana ogni 10.

Un piccolo dettaglio: il percorso non è lo stesso. Vale a dire che la linea N20 non effettua lo stesso tragitto che la 20, quindi occhio a non confondersi!

La maniera più semplice per conoscere la linea di autobus di Londra di cui abbiamo bisogno per un determinato percorso è consultando le mappe affisse alla pensilina della fermata.

Tipi di autobus di Londra

  • 24h Tour: linee d’autobus che circolano le 24h del giorno (Dalla linea 1 alla 599). Le potrai riconoscere dall’insegna 24h e perché sono le uniche che, insieme ai notturni, passano dopo la mezzanotte.
  • Locali: percorrono solo determinati quartieri. Queste linee d’autobus si muovono solo all’interno di ogni quartiere senza uscirne, per potersi spostare facilmente dentro il borough, come lo chiamano gli inglesi. Si riconoscono poiché portano l’iniziale del quartiere che attraversano. Ad esempio, i bus che si muovono per Greenwich nella parte anteriore avranno una G, mentre quelli che percorrono Camden una C.

Tipi di fermate

Esistono due tipologie di fermate differenti da saper riconoscere:

  • Pensilina con sfondo bianco e cerchio rosso in cui gli autobus si fermano sempre e comunque.
  • Pensilina con sfondo rosso e cerchio bianco in cui chi vuol salire dal bus deve attirare l’attenzione dell’autista alzando il braccio.

Scegliere l’autobus di Londra che fa per te

Purtroppo non esiste una mappa unificata con tutte le linee d’autobus di Londra, anche perché avrebbe dimensioni enormi e poco pratiche. Dunque di seguito ti diamo qualche consiglio per orientarti meglio.

  1. Scendi per strada e controlla le pensiline delle fermate; quasi tutte dispongono di una mappa con il percorso che effettua il bus. Con l’aiuto delle spider maps, potrai, quanto meno, conoscere le fermate del quartiere in cui ti trovi e le linee d’autobus che operano nel suddetto.
  2. Come fare a meno del nostro amico Google Maps? Segnalando il punto di partenza e quello d’arrivo ci indicherà la miglior opzione per raggiungere la nostra destinazione.
  3. Puoi anche utilizzare la pagina web ufficiale del Transport for London. Accedendo alla mappa degli autobus di Londra per zona e utilizzando la spider map dell’area, potrai conoscere tutte le linee e i percorsi che effettua ognuna, nella determinata area.
  4. Infine, scaricati alcune applicazioni. L’app Live London Bus Tracker ti segnalerà perfettamente gli orari e i minuti di attesa di ogni autobus. L’applicazione per eccellenza però è Citymapper con la quale potrai consultare tutte le linee d’autobus di Londra in maniera offline.

Consigli su come utilizzare gli autobus di Londra

  1. Non mettiamo in discussione il fascino che possa avere il secondo piano degli autobus, soprattutto se è la prima volta che ci si sale. Nonostante ciò meglio salire al secondo piano solo durante tragitti larghi.
  2. È obbligatorio cedere il proprio posto a donne incinta e persone disabili.
  3. Ricordati di prenotare la tua fermata con il pulsante STOP.
  4. Non preoccuparti per la frequenza. Gli autobus passano regolarmente.

Turista fai da te: le migliori linee d’autobus per visitare la città

Esistono diverse linee d’autobus che percorrono alcuni dei punti più attrattivi della città. Se non vuoi sembrare il classico turista su uno di quei bus panoramici che tutto sono meno che economici, prendi in considerazione le alternative che ti offriamo, al solo costo di un biglietto classico. La linea 159Autobus a Londra, che va dalla stazione ferroviaria di Paddington a quella di Streatham e viceversa, è la linea ideale con cui cominciare il tuo “personal tour“. Tra le sue prime tappe c’è Marble Arch, nelle immediate vicinanze di Hyde Park, tra le zone più rilevanti di Londra. Da lì prosegue verso Oxford Street, una tra le più famose e attive strade commerciali del mondo.

Continua verso Regent Street fino a raggiungere la Time Square londinese, ovvero Piccadilly Circus per poi lasciarsela alla spalle e arrivare a Trafalgar Square. Qui è possibile ammirare una serie di edifici istituzionali come il Ministero della Difesa per poi giungere alla Piazza del Parlamento e all’Abbazia di Westminster.

Avvicinandosi sempre di più al Tamigi, si intravede l’imponente Big Ben e poco più in là, attraversando il ponte di Westminster, la famosa ruota panoramica conosciuta con il nome di London Eye. Insomma potremo godere di una visita niente male al prezzo modico di £1,50 (con la Oyster Card).

Tragitto linea 159

 

Altro esempio non da meno è il percorso della linea L15: con partenza dalla Torre di Londra, tocca punti notevoli come la Tate Modern e la Cattedrale di St. Paul. Se scendiamo alla fermata Alwich con pochi minuti a piedi raggiungeremo Convent Garden e il London Transport Museum.

Tragitto linea L15

 

Da non dimenticare la linea L52 che lascia, ai pazzi per lo shopping, davanti ai famosissimi magazzini Harrods e conduce anche alla Royal Albert Hall, a Kensington Palace e a Notting Hill. Un percorso da film.

Tragitto linea L52

 

Autobus di Londra: i Routemaster

I Routemaster non sono altro che i famosissimi autobus rossi a due piani di una volta. Da tempo ormai non si vedono per le strade della capitale inglese, ma la tradizione non è stata persa del tutto. Se vuoi fare un tuffo nel passato puoi infatti prendere una delle due linee 9H o 15H. La lettera “H” infatti sta proprio per “Heritage“, ovvero patrimonio, l’eredità del trasporto pubblico inglese.

Itinerari dei Routemaster

Il tragitto del 9H è praticamente lo stesso della linea 9, solo un po’ ridotto. Collega Olympia con Trafalgar Square, passando per tuto il centro della città. Ferma a Warwick Gardens, High Street Kensington, Royal Albert Hall, Hyde Park Corner e Piccadilly Circus.Routemaster 9H

Per questo itinerario passano ancora una decina di Routemaster. Il primo parte alle 9:30, con frequenza di 20 minuti fino alle 19:30, da lunedì a domenica.

La linea 15H segue una parte del percorso della linea 15. Unisce Trafalgar Square con Tower Hill e si ferma a Strand, Aldwych, Fleet Street, Cannon Street e Monument.

Come per la linea 9H ci sono 10 Routemaster che passano, in questo caso, ogni 15 minuti. Gli orari sono gli stessi: dalle 9:30 alle 19:30.

I Routemaster non sono considerati autobus turistici, dunque il prezzo del ticket è quello di un biglietto normale. Potrai quindi utilizzare senza alcun problema la tua Oyster Card o la Travelcard.

 

Speriamo che questo post ti sia utile e se vuoi raccontarci qualche aneddoto a riguardo, riportarci la tua esperienza o chiarire dei dubbi, puoi farlo nei commenti. 🙂

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Autobus Londra
Author Rating
51star1star1star1star1star